Vecchiano


La storia di Giovanna

Intorno al 1929 una probabile ragazza-madre di nome Gilda, di professione commessa, mise al mondo in una clinica di Roma una bambina cui impose il nome di Giovanna.

Non avendo il latte per nutrirla venne a sapere da Luisetta Menichelli, portiera in una stabile in Via Boezio a Roma, che la sorella di costei, Leonilde chiamata Elia, aveva partorito un bambino nato morto ed aveva tanto latte.

Immediatamente la donna fu convocata nella clinica romana e dopo un esame sulla bontà del latte le fu consegnata la bambina che portò con se a Gorga (Roma), dove abitava, un paesino di montagna a 70 chilometri dalla capitale.

La mamma faceva improvvise e frequenti visite alla figlioletta per portarle vestitini e pagare la retta alla Balia, accompagnata spesso da un signore che si diceva fosse un ingegnere, ma di cui mai si seppe in che rapporti fosse con la signora Gilda. La mamma controllava anche la bambina nuda per vedere se era tenuta ben pulita.

La bambina cresceva bene nell’affetto di una famiglia semplice di pastori che aveva già altri bambini: Angela del 1920 (morta nel 1945), Giuseppe del 1923, Lorenzo del 1928 e Eufrasia del 1932 (poi Maria del 1936).

Quando la bambina aveva 3 anni la nonna della bambina e lo zio (fratello di Gilda) vennero a conoscenza dell’esistenza della bambina (forse proprio dalla madre Gilda). Scrissero allora una lettera i cui chiedevano di voler conoscere la bambina e se la potevano portare per il giorno previsto alla Stazione ferroviaria di Colleferro (Roma) in casa di Mariuccia Rosatelli madre di Elia.

Fu così che Tito Giovanni Giordani, marito di Elia, su un asino (allora il paese era privo di mezzi di trasporto) recò la bambina a Colleferro.

I parenti della bambina però erano venuti non per vederla ma per prendersela. La bambina non conoscendoli piangeva e non voleva staccarsi dal Sig. Giovanni e da Mariuccia, ma la nonna e lo zio dopo aver pernottato, la mattina successiva approfittando che la bambina dormiva ripresero il treno e la portarono con loro a Vecchiano.

Al ritorno del marito senza la bambina la signora Elia si disperò e si sentì male per il grande dolore. Se ci fosse stata lei non l’avrebbe consegnata per nulla al mondo.

La bambina comunque fino ad un’età di 14-15 anni scriveva regolarmente alla sua Balia a Gorga (Roma)-Via del Sedio e mandava foto. Poi, forse a causa della guerra, più nulla.

La signora Elia nel 1977 e suo marito Tito Giovanni Giordani nel 1980 morirono ma la storia di questa “loro Bambina” era sempre presente nei racconti ai loro figli.

Purtroppo i fratelli Giordani non ricordano il cognome della Bambina e le sue lettere sono andate tutte smarrite.

I bei vestitini della bambina furono regalati dalla Balia alle bambine povere del paese.

Allego 5 foto della bambina. (la foto dei due bambini è Giovanna con Lorenzo Giordani)

Ringrazio sentitamente della collaborazione.

Epifanio Mazzocchi

Via della Peschiera 72 03012 Anagni FR .

Cell. 347.8758757 - Tel. 0775.169598

rft. Eufrasia Giordani – Via Gavignano 17 Segni (Roma)

tel . 06.9768805


A tutti gli Artigiani


Stiamo cercando di formare un elenco di artigiani da poter invitare quando organizziamo eventi e mercatini, se sei un artigiano di arti e mestieri (anche antichi) e sei interessato, puoi inviare una mail a infoprolocovecchiano@gmail.com per proporre la vostra candidatura.

Aallegate, ovviamente, una breve descrizione degli articoli che esponete e/o producete.

Per maggiori informazioni rivolgersi a:

 

Email: infoprolocovecchiano@gmail.com

 


NUOVA CONVENZIONE RISERVATA AI SOCI DEL CIRCOLO E DELLA PRO LOCO DI VECCHIANO

E' stata stipulata una convenzione con il caaf del sindacato FIALS.

Prevede l'apertura del nuovo sportello di CAAF e Patronato presso il Circolo in Via Chiara Gambacorti n.143 - Filettole   ogni mercoledi dalle 16,00 alle 18,00, su appuntamento

Ecco i  servizi a prezzi ridotti:

  •  DICHIARAZIONE dei REDDITI
  •  ISEE
  •  IMU
  •  CARTELLE SATTORIALI
  •  SUCCESSIONI
  •  SITUAZIONE PREVIDENZIALE E
  •  PENSIONISTICA, RISCATTI, RICONGIUNZIONI
  •  RICHIESTA DI BONUS FAMIGLIA,
  •  DISOCCUPAZIONE….


CHIAMARE PER FISSARE UN APPUNTAMENTO Cell. 393-9158057


Corso Gratuito di Taglio e Cucito


Statuto della Pro Loco di Vecchiano